Goethe

Costruitevi la vostra impiegabilità

Postato il Aggiornato il

Costruirsi la propria impiegabilità
Costruirsi la propria impiegabilità

Dopo aver fatto riferimento alla necessità di attivare reali politiche attive del lavoro, questa volta voglio scendere direttamente sul campo parlando di come costruirsi la propria impiegabilità.

Il tema è di pubblica utilità ma chiaramente diventa preponderante per chi, in questo momento, si trova preso tra gli ingranaggi della crisi e quindi senza lavoro e per tutti coloro che, stanchi dell’assistenzialismo fine a se stesso, decidono di tirarsi su le maniche e di darsi da fare per trovare nuove opportunità di lavoro.

Per rimettersi sul mercato del lavoro non si può prescindere dal fare un’analisi approfondita ed onesta della propria situazione professionale, ciò significa domandarsi: chi sono professionalmente? Quali sono le mie competenze? In quali aree ho accumulato una forte esperienza? Da questa analisi emergerà una vostra fotografia professionale attuale.

Il secondo step è quello di stabilire i propri obiettivi professionali: dove volete andare a parare? Qual’è il vostro tipo di lavoro ideale? Quale area geografica vi interessa?

Una volta fissati gli obiettivi, riprendete in mano la vostra fotografia professionale e domandatevi: ho tutte le competenze per poter soddisfare il mio sogno? Si? Molto bene, tra poco vedremo come procedere; se la risposta è no occorre verificare come e se sia possibile colmare il gap formativo. In questo caso analizzate quali possano essere i corsi di formazione di vostro interesse, scegliete quello che per contenuti fa maggiormente al caso vostro ed investite in formazione. Spendere soldi per un corso che vi consenta di aumentare le vostre competenze, non è mai un investimento vano.

Mettete in atto politiche di Personal Branding, aumentate la vostra presenza sui social network, come spesso ho sottolineato in questo blog, concentratevi su quelli maggiormente efficaci per far conoscere il vostro brand, su tutti: Linkedin, Facebook, Twitter e se siete appassionati di scrittura anche un bel blog ricco di contenuti utili. In questa sede non mi fermerò ad analizzare ogni singolo social, basta che andiate a ritroso nei post e troverete alcuni approfondimenti, in alternativa visitate il sito dei ragazzi di Sestyle.

Non dimenticatevi di coltivare sempre il vostro network personale, è dimostrato che la maggior parte delle opportunità di lavoro scaturiscono proprio da una accurata cura dei propri contatti.

L’altro canale è quello definito “in chiaro” ovvero quello che ufficialmente è visibile a tutti; verificate quello che il mercato offre e candidatevi alla opportunità che trovate maggiormente interessanti per voi. Consiglio: non inviate mai e poi mai curriculum ad indirizzi email generici quali “info@…..” e via dicendo, equivale a gettare alle ortiche la vostra professionalità, non arriverà mai sulla scrivania della persona interessata. Cercate sempre un referente a cui indirizzare il cv, la mail del referente di norma è facilmente trovabile, basta ingegnarsi un pò e la rete ci premia.

E poi??? Perseverare, perseverare, perseverare; credete in voi stessi e nelle vostre capacità, non sarà una passeggiata, sappiate che cercare lavoro è un lavoro.

In ultimo, non sottovalutate la via della autoimprenditorialità, questo è particolarmente vero per figure medio alte come quadri e dirigenti che possono avere questo tipo di collocazione in determinate aree geogriche.

Se nel percorso, vi accorgete che la strada che avete tracciato non è quella corretta, meglio tornare a verificare gli obiettivi dopo di che, rimettersi all’opera con ancora più rigore di prima.

Chiudo con un ultimissimo consiglio: se vi bloccate e temete di non riuscire, chiedete aiuto ad un coach professionista (associazioni di riferimento ICF Italia ed AICP), vi supporterà nello sviluppo della propria autoconsapevolezza e potenzialità, permettendovi di affrontare con sempre maggiore responsabilità, il percorso che vi porterà al raggiungimento dei vostri obiettivi.

Ricordate sempre le parole di Goethe “Qualsiasi cosa sognate di poter fare, iniziatela”.

Alla prossima!!

AUGURI DI BUONA PASQUA!!

Postato il

Johann Wolfgang Goethe
Johann Wolfgang Goethe

Oggi è Pasqua,

colgo l’occasione per augurare a voi ed alle vostre famiglie giorni sereni.

Ne abbiamo bisogno tutti, in particolare in momenti difficili come quelli che stiamo attraversando.

Dobbiamo però ricordarci che solo noi, con le nostre forze, siamo artefici del nostro destino.

Per tale motivo mi piace ricordare una frase a cui tengo molto e che ho già menzionato nel blog,

questa frase è affissa da tempo nel mio ufficio e mi ricorda ogni minuto che le chiacchere stanno a zero,

se non sei soddisfatto della tua situazione agisci, perché nessuno lo farà al posto tuo:

“Qualunque cosa sogni, cominciala.

L’audacia ha del genio, del potere, della magia.”

GOETHE

AUGURI!!

Riccardo Zuccaro

Auguri per un futuro migliore.

Postato il Aggiornato il

Auguri personali
Auguri personali

 

Il 2012 si avvia al termine e ci porta le festività natalizie, non è stato un grande anno anzi, forse uno dei peggiori da un punto di vista economico, tanto che la luce in fondo al tunnel della crisi sembra tardare ad arrivare.

Confindustria ci ha già detto che anche il 2013 sarà un anno duro e che solo nel 2014 inizierà la ripresa; certo anche lo scenario politico che sembra attenderci non è dei migliori. In un momento come questo, dopo il governo dei tecnici, ritrovarsi come candidati alla guida del Paese due politici datati come il duo BB (Bersani – Berlusconi) che tutto rappresentano fuorchè il nuovo di cui avremmo tutti bisogno, sono ulteriori segnali che questa Italia, sembra non voler capire che il futuro nostro e dei nostri figli dipende da noi e dalla nostra capacità in primis di ammettere e poi di imparare dagli errori che abbiamo commesso sino ad oggi… tutti… dai politici, agli imprenditori, dai sindacati, ai lavoratori, dalle famiglie, ai giovani; ognuno di noi, se si ferma a riflettere, non può non ammettere di aver commesso errori che ci hanno portato in questa situazione.

Inutile piangerci addosso, aspettare che la manna cada dal cielo, siamo sempre noi, con la nostra unicità, con la nostra voglia di fare, con la nostra ferma volontà nel crederci sempre e comunque ad essere artefici del nostro destino, questo il messaggio che lancio nelle righe del mio biglietto augurale e che sono il fondamento del Coaching a me tanto caro.

Sono sicuro che riusciremo nell’intento a patto che tutti decidano di agire; applicando il gergo sportivo che spesso uso nella mia attività di team coaching nello sport dico “le chiacchere stanno a zero, è ora di fare e dimostrare“.

Auguri a tutti!!!

R.U. e dintorni si ferma per le festività, riprenderò le pubblicazioni alla seconda settimana di Gennaio. Lo so cosa state pensando “ma come scrivi di agire e tu ti fermi?” in realtà non mi fermo mai.. anzi, proprio per dimostrare quello che scrivo, le festività natalizie sono per me un momento in cui iniziare a mettere su carta i tanti progetti che da tempo mi frullano in mente, per agire occorre pianificare altrimenti si va allo sbaraglio 🙂

Chiudo con una frase di Goethe che ho stampato ed appeso nel mio ufficio, mi auguro sia per voi di ispirazione come lo è per me:

“Qualunque cosa sogni, cominciala, l’audacia ha del genio, del potere, della magia.”

Alla prossima!!